Winklevoss: Il dollaro americano è ora un „denaro divertente“ che sostiene la Bitcoin

7. August 2020 Von admin Aus

I fallimenti degli stimoli del Coronavirus mostrano quanto sia diventata irrilevante l’offerta di dollari e questo „campanello d’allarme“ per chi non guarda Bitcoin, sostiene Cameron Winklevoss.

Il mancato accordo degli Stati Uniti sullo stimolo del Coronavirus dimostra che il dollaro è „denaro divertente“ e sostiene la Bitcoin (BTC), dice Cameron Winklevoss.

In un tweet del 6 agosto, il cofondatore dello scambio di Gemelli ha espresso una valutazione schiacciante della mancanza di progressi a Washington per fornire maggiori aiuti finanziari.

Un „campanello d’allarme e l’approvazione della Bitcoin“

I colloqui tra Democratici e Repubblicani erano „sull’orlo del collasso“, ha riferito venerdì la CNN, dato che gli stimoli desiderati dalle due parti differivano di diversi trilioni di dollari.

Per Winklevoss, l’idea che i politici potessero pianificare lo stesso obiettivo con somme di denaro molto diverse ha detto più sul valore del dollaro che sulle loro differenze.

„Il dollaro è diventato così divertente che i politici sono ora ‚trilioni di dollari a parte‘ nelle trattative per gli stimoli“. Ricordate quando un miliardo era un grande numero?“ ha scritto.

„Se questo non è un campanello d’allarme e un’approvazione della Bitcoin, non so cosa lo sia“.

I suoi commenti arrivano mentre la debolezza del dollaro si gioca nella corsa degli investitori verso i rifugi sicuri, con sia il Bitcoin Era che i metalli preziosi che vedono guadagni significativi.

Nel frattempo, il fratello Tyler Winklevoss ha soppesato la notizia che Goldman Sachs, storicamente avversa ai rischi della Bitcoin, aveva assunto un responsabile dedicato alle attività digitali.

„Ora Goldman Sachs è appassionato di Bitcoin. Che faccia tosta il loro rapporto „Don’t Buy Bitcoin“, pubblicato 3 mesi fa a maggio“, ha commentato.

Come ha riportato il Cointelegraph, la tendenza potrebbe continuare se la Federal Reserve adotterà misure per aumentare l’inflazione dallo 0,6% al 2%-4%, qualcosa che sarebbe „selvaggiamente rialzista“ per l’oro almeno, ha detto un analista questa settimana.

Pal: Bitcoin batte l’oro di fronte alla stampa monetaria del G4

Indipendentemente dall’accordo di stimolo raggiunto dal governo, l’espansione della massa monetaria e l’artificiale puntellamento dei mercati incoraggeranno inevitabilmente i sostenitori della Bitcoin.

Il bilancio della Fed si è attestato a 6,94 trilioni di dollari il 7 agosto, con un debito nazionale lordo statunitense di 26,6 trilioni di dollari o 214.000 dollari per contribuente.

Al di là degli Stati Uniti, nel frattempo, l’impatto della stampa monetaria è diventato così allarmante che gli analisti stanno rivelando cifre bizzarre sugli investimenti, che potrebbero essere avvenute solo a seguito di importanti interventi valutari.

Ad esempio, la lira turca è scesa a un minimo storico contro la Bitcoin all’inizio di questa settimana, con gli investitori che mettono in dubbio la capacità del paese di sostenere il valore della sua valuta malata.

Altrove, il bilancio combinato delle banche centrali delle nazioni del G4 è salito così tanto da far sembrare insignificante l’ascesa dell’oro ai massimi storici del dollaro.

„Molti di noi possiedono oro per compensare gli effetti diluitivi sulla valuta estera della crescita dei bilanci delle principali banche centrali. Tuttavia, il BS del G4 ha superato l’aumento dell’oro“, ha twittato giovedì su Twitter Raoul Pal, fondatore e CEO di Global Macro Investor e Real Vision Group, caricando grafici comparativi.

Continuando, Pal ha notato un vantaggio significativo di Bitcoin rispetto all’oro in questo senso, nonostante i suoi guadagni latenti rispetto al metallo prezioso.

Ha riassunto:

„In realtà, solo un asset ha compensato la crescita del bilancio del G4. Non sono i calzini, non le obbligazioni, non le materie prime, non il credito, non i metalli preziosi, non i minatori. Solo un solo asset ha sovraperformato in modo massiccio su quasi ogni orizzonte temporale. Sì. #Bitcoin $BTC.“